Il Golfo dei Poeti Versione Italiana Version Française English version
Il mare della Golfo dei Poeti
DOVE MANGIARE

Ristoranti

DIVERTIMENTI

Enoteche

Pub e discoteche

COMPRAR CASA

Agenzia immobiliari

IL TINO E IL TINETTO
Il Tino e il Tinetto Il Tino e il Tinetto
Il Tino è la seconda isola più vasta del Golfo dei Poeti. Dotata di un bellissimo faro ubicato sulla cima dell’isola, sul litorale a nord dell’isola si possono ancora ammirare i ruderi dell’abbazia di San Venerio, patrono del medesimo golfo, eretta nel XI secolo per volere dei Benedettini per onorare il santo, morto al Tino nel 630. Il versante nord orientale dell’isola è ricco di alberi di leccio e una flora varia, caratterizzata dal finocchio marino, la cineraria marittima, l'euforbia arborea, il papavero cornuto, la ginestra e molte altre rare specie. Numerose sono anche le piante aromatiche, tra cui il mirto, il timo e il rosmarino.
Il Tino è oggi Zona Militare, visitabile solo il 13 settembre, in occasione della festa del santo.
Il Tinetto, con un’altezza di 18 m e una circonferenza di circa 300 metri è, tra le isole del Golfo dei Poeti, l’isolotto più piccolo per superficie. Oggi custodisce i ruderi di antichi edifici religiosi, tra cui un monastero a cellette minuscole del VI secolo e un piccolo oratorio.




Le altre isole:
L'Isola Palmaria

Torna indietro