Il Golfo dei Poeti Versione Italiana Version Française English version
Il mare della Golfo dei Poeti
DOVE MANGIARE

Ristoranti

DIVERTIMENTI

Enoteche

Pub e discoteche

COMPRAR CASA

Agenzia immobiliari

PORTOVENERE
DORMIRE A PORTOVENERE
COSA VEDERE A PORTOVENERE

Portovenere Portovenere
Il meraviglioso borgo di Portovenere, situato nella zona ovest del golfo della Spezia, deve il suo nome ad un tempio romano dedicato a Venere Ericina, eretto sull'attuale promontorio di San Pietro.
Abitata già in epoca romana, dominio dei signori di Vezzano, Portovenere, nel 1113, venne comprata dai genovesi che, nel 1160, fecero erigere, su una fortificazione già preesistente all’interno del borgo, un castello, le mura e le case torri dai classici colori liguri. Grazie al contributo elargito da Genova per l’aiuto di Portovenere nella conquista di Lerici nel 1256, venne eretta la chiesa di San Pietro.
Nel 1340, in seguito a un forte incendiò che distrusse la parte alta del borgo, Portovenere vide la sua fase iniziale di decadenza che la vide obbligata a concedersi alla Repubblica di Genova. Nonostante la crisi, il borgo si riprese velocemente grazie alla navigazione commerciale.
Dal punto di vista architettonico oggi, in Piazza Spallanzani, nella via principale anche nota come il Carugio, si può ancora ammirare la torre capitolare dove un tempo si ergeva la chiesa di San Lorenzo, in collina, e la basilica di San Pietro, all’estremità del promontorio.
Di fronte a Portovenere si scorge l’arcipelago formato dalle isole di Palmaria, Tino e Tinetto, appartenenti al "Parco Naturale Regionale di Porto Venere". Il Tino è Zona Militare ed è visitabile solo il 13 settembre, in occasione della festività in onore di San Venerio; l’isola Palmaria, separata da Portovenere da “Le Bocche”, una piccola lingua di mare, è la più affollata e sfruttata dal turismo, grazie soprattutto alla natura di tipo mediterraneo che la domina.
Nei paraggi di Portovenere sorge un piccolo borgo di pescatori chiamato “Le Grazie”, che conserva la struttura archeologica della Villa Romana del Varignano, e il paese di Fezzano, caratterizzato da antiche abitazioni site in mezzo ai carruggi, intorno alla chiesa di San Giovanni Battista del 1740.




Torna indietro